Il restauro del simulacro marmoreo cinquecentesco della Madonna della Sciara

Restauro del simulacro della Madonna delle Grazie

Come se l’avessimo trovata per la seconda volta

Con gratitudine al Signore e con il pensiero rivolto a quanti, popolo e pastori, hanno fatto, fanno
e faranno parte della storia di questo santo luogo, annuncio con gioia che il simulacro della
Madonna della Sciara è stato restaurato! Il tono di questo annuncio è volutamente solenne perché
quando parliamo della Madonna della Sciara, parliamo di un culto storico, radicato, silenzioso,
intimo, in cui gli aspetti esteriori del segno sono impressi nella memoria di migliaia di persone
che provengono da ogni parte.

Proprio questa consapevolezza ha fatto si che tale decisione sia stata ponderata ed anche sofferta, per oltre un decennio ha costituito motivo di trepidazione che in questi mesi, a piccolissimi passi prima e con crescenti conferme poi, ha ceduto il passo alla gioia ed alla certezza di aver offerto un servizio alla bellezza, alla storia, alla devozione, alla cultura…
L’intervento è stato realizzato tra il 12 gennaio e il pomeriggio del 18 marzo dalla ditta “Calvagna
restauri” da San Gregorio di Catania (si rimanda alla relazione a pagina 19), sotto la direzione dei lavori
dell’architetto Carmela Conticello di Mascalucia e l’alta sorveglianza della Soprintendenza ai Beni
Culturali e Ambientali di Catania nella persona della dottoressa Roberta Carchiolo. Preventivamente
era stata eseguita sulla statua un’indagine termografica, anche questa commissionata dal Santuario
alla ditta specializzata “S.T.Art-Test di S. Schiavone & C di Niscemi (CL).” […]