Il papa Francesco venera la Madonna della Sciara

Il primo giorno di agosto del 2013 si è ricordato il 90° anniversario dell’erezione canonica, da parte del card. Francica Nava Arcivescovo di Catania, dell’umile oratorio della Madonna della Sciara di Mompileri a primo Santuario “per tutta la diocesi nostra”.

Nell’occasione di questa felice ricorrenza, così importante per la nostra Arcidiocesi e che si colloca nel contesto dell’anno della fede voluto da Benedetto XVI, il rettore padre Alfio Privitera, insieme ad un numeroso gruppo di fedeli devoti alla Madonna di Mompileri - tra cui diversi fratelli e sorelle della Comunità-Fraternità “Nostra Signora della Sciara”- hanno dato vita ad un pellegrinaggio. Un intenso clima di preghiera ed una copia lignea del simulacro originale (che invece è di marmo) della Madonna hanno accompagnato il viaggio in pullman verso la sede di Pietro.

La copia del simulacro della Madonna della Sciara sul sagrato della Basilica di San Pietro in Vaticano.

L’avvicinarsi del 90° anniversario è stato il motivo che ha ispirato don Alfio a commissionare il simulacro, dono dei devoti. Il simulacro nelle intenzioni del rettore, così come del suo predecessore, padre Salvatore Incognito, che già l’aveva auspicato a suo tempo, dovrà servire ad effettuare peregrinazioni presso le parrocchie e comunità che ne fanno richiesta. Anche le famiglie del territorio parrocchiale potranno accoglierla, per attingere a quel messaggio particolare di speranza, di risalita dalle tenebre del peccato alla splendida luce della Redenzione.

La copia in legno, alta 1,40 m, è stata realizzata nella bottega di scultura artistica catanese di Giovanni Sessa e decorata dal decoratore, restauratore di Nicolosi, Giuseppe Gemmellaro.

Questi giorni di peregrinatio fidei dei pellegrini di Mompileri sono stati vissuti come un vera ed intensa esperienza spirituale in cui non sono certo mancate le occasioni per abbeverarci alle sorgenti stesse della nostra fede cristiana: la visita alle catacombe di san Callisto e di san Sebastiano, le basiliche patriarcali di San Paolo fuori le Mura e di Santa Maria Maggiore … Uno dei momenti più forti è stato costituito dalla celebrazione dell’Eucaristica presieduta da S.E. mons. Giuseppe Marciante, Vescovo ausiliare di Roma est, presso il Battistero di san Giovanni in Laterano.

Due sono stati i momenti centrali e spiritualmente più significativi: la professione di fede sulla tomba dell’apostolo Pietro e la partecipazione all’Udienza generale di mercoledì 10 aprile, durante la quale, il santo Padre Francesco, ha benedetto la copia della statua della Madonna della Sciara che era stata posta sul sagrato della Basilica.

Il papa Francesco mentre benedice la copia del simulacro della Madonna della Sciara.

Davvero commovente è stato il momento in cui la statua, portata a braccio da alcuni fratelli, è stata condotta fuori dal terminal del Gianicolo, suscitando lo stupore e la gioia di quei pellegrini che l’hanno vista apparire improvvisamente in piazza acclamandola e affidandosi alla protezione di Maria. È risaltato alla sensibilità del gruppo il pensiero delle emozioni e dei sentimenti di ringraziamento al Signore, che più di trecento anni fa, avranno certamente provato quei devoti che la riportarono alla luce dalla grotta in cui la lava l’aveva custodita dal 12 marzo 1669 al 18 agosto 1704.

Allora la statua ritornò alla venerazione delle genti dell’Etna; oggi la Madonna della Sciara si è come presentata alla Chiesa universale, rappresentata da papa Francesco e dalle molte migliaia di fedeli presenti, come sicuro segno di vittoria della luce della fede e del bene sulle tenebre che vogliono oscurare il senso della vita nell’uomo di oggi. Maria, a Mompileri, si manifesta come umile ma concreto segno di speranza per tutti coloro che a Lei si affidano, di quella stessa speranza che, come ha detto don Alfio a papa Francesco: Lei, Santo Padre, rappresenta per ciascuno dei nostri cuori!”. Papa Francesco si è mostrato molto interessato dal breve racconto sulla storia di Mompileri che il rettore gli ha fatto e gli ha detto, tra l’altro: “Pregatela per me!”. Ha quindi benedetto la statua, l’ha toccata e vi si è soffermato in silenziosa preghiera. Ha quindi chiesto di deporre, ai piedi della Madonna, un mazzo di fiori che una giovane coppia gli aveva donato.

Il papa Francesco mentre benedice la copia del simulacro della Madonna della Sciara.

Giovedì 30 Maggio, il simulacro ha fatto rientro in Santuario insieme con i fedeli della Diocesi, in occasione del Pellegrinaggio Diocesano. Questo appuntamento è stato anche l’occasione più appropriata per rendere grazie per il dono del Santuario nel 90° di erezione canonica.

Navigazione

Contatti

Santuario Giubilare di Catania
Madonna della Sciara
Via Mompileri, sn
Mompileri - Mascalucia (CT) - Italy

Email: info@madonnadellasciara.it
Telefono: +39 095 791 4117
Cellulare: 347 370 0375

Santuario e parrocchia

Il Santuario Arcidiocesano è anche sede della Parrocchia Maria Santissima Annunziata in Massannunziata.